Madonna del latte

 

Sulle navate laterali della chiesa si aprono numerose cappelle; subito a destra c’è il fonte battesimale che mostra in alto una lunetta in cui vi è rappresentata, tramite la tecnica dell’affresco, la Madonna del latte. Le sue pessime condizioni di conservazione sono dovute al fatto che l’affresco è stato staccato dalla vecchia chiesa in seguito alla distruzione di questa. Si trovava sulla porta centrale ma le sue dimensioni non corrispondevano a quelle attuali e quindi fu aggiunta  una cornice di intonaco. La vetustà dell’opera e l’umidità hanno in parte rovinato l’affresco.

 

L’affresco della fine del XIII sec. o dell’inizio del XIV, raffigura la Madonna nell’atto di allattare il bambino circondata da San Giovanni Battista, Santo Stefano e il donatore dell’opera. Tuttavia le condizioni dell’affresco non permettono uno studio accurato: sarebbe necessario un restauro.